Nello sviluppo di siti web è sempre più frequente la necessità (o quantomeno la scelta, se necessità non è) di evitare, se possibile il refresh di una pagina ricorrendo all'utilizzo di javascript e Ajax.

Come noto con Ajax è possibile eseguire in background uno script PHP lato server, mentre lato client l'utente continuerà ad aver di fronte la stessa pagina web.

Qui ci limiteremo a mostrare esempi relativi del metodo ajax() di jQuery, da considerarsi ormai uno standard di fatto. In questo modo si invierà al server una richiesta HTTP asincrona. La sintassi di tale metodo  è la seguente:

$.ajax (url, [opzioni]);

Le opzioni sono molte e possono essere specificate separate da una virgola. Ne vedremo negli esempi solo alcune più comuni. Tuttavia vi elenchiamo nella tabella di seguito l'elenco delle possibili opzioni:


L'utilizzo di macchine fotografiche digitali e videocamere che si è universalmente diffuso qualche anno fa, e successivamente l'esplosione dell'uso di smartphones e tablets ha dato progressivamente un notevole impulso alla diffusione e al consumo di schede SD e micro-SD.
Sarà capitato a molti, quindi, di acquistare questi tipi di schede per i propri dispositivi. Forse inizialmente sarà stato sufficiente verificare il formato e scegliere la capacità di memorizzazione, ma la tecnologia viaggia a ritmi rapidissimi e adesso anche l'ulteriore parametro della velocità di accesso e scrittura della scheda può essere determinante per non creare rallentamenti fastidiosi nell'utilizzo dei nostri dispositivi.
Nella realizzazione di una pagina web, soprattutto se si tratta di un'applicazione, può essere molto utile richiamare delle funzioni specifiche usando il menu contestuale. Normalmente nella pagina in qualunque punto si clicchi col tasto destro del mouse verrà attivato il menu contestuale di default del browser. Ma se noi vogliamo che, cliccando col tasto destro del mouse, si attivi un menu contestuale con funzioni personalizzate e specifiche della nostra applicazione, ecco che ci viene in aiuto javascript. Di per sé la personalizzazione del menu contestuale non è un'operazione particolarmente complicata. Se cercate su internet potrete certamente trovare soluzioni persino sin troppo sofisticate, ma che risolvono sempre e solo il problema generale: un menu contestuale personalizzato per l'intera pagina oppure specifico per una zona della pagina. Bene, direte questo basta, perché se ho bisogno di voci diverse in aree diverse, basterà duplicare il codice relativo alle diverse zone. Ma se non sapete quanti siano gli elementi sui quali il tasto destro del mouse deve presentare un menu personalizzato che agisca specificatamente su quell'elemento e non su altri? A titolo di esempio, se abbiamo una galleria di immagini che varia nel numero a seconda della pagina e, se per esempio nel menu contestuale vogliamo voci tipo 'Cancella questa immagine', come possiamo scrivere una routine che funzioni indipendentemente dal numero delle immagini?

La velocità di esecuzione dei nostri scripts è sempre più importante per la fruizione dei servizi offerti ed inoltre influisce anche sui parametri di indicizzazione di Google. Di conseguenza se la normale interazione dell'utente costringe lo script ad accedere al database per aggiornare una parte della pagina, poter aggiornare senza ricaricare l'intera pagina diventa assai utile. Un esempio classico è quando abbiamo un form di selezione dati che devono poi essere elencati all'interno della stessa pagina. Anziché usare 'action' nel form per far ricaricare la pagina php si può usare uno script php separato che carica i dati dal nostro database inserendo nella pagina una chiamata Ajax allo stesso script. Vediamo come possono essere usati Javascript e Ajax in un esempio come quello indicato precedentemente.
Chiunque voglia informazioni relative ad un file video, sa che con il programma open source Mediainfo può ottenere tutte le informazioni relative al formato video, risoluzione, codec ecc. e così analogamente tutte le informazioni relative alle tracce audio. Tuttavia se volete determinare queste informazioni all'interno di una vostra applicazione, è necessario ricorrere ad una libreria specifica per il linguaggio scelto. Qui vi descriviamo una soluzione PHP che utilizza la libreria di classi GetID3. Sul sito web trovate tutte le specifiche e la descrizione delle potenzialità di questa libreria relativamente ai formati audio e video riconosciuti. La prima operazione da compiere è ovviamente scaricare la libreria ed includere la cartella 'getid3' con tutti i moduli nella vostra applicazione php. L'esempio che vi forniamo in questa pagina è relativo alle informazioni di un file video di formato mkv.