Google lancia ‘Disavow links’ – Come disconoscere i links

Google ha da pochi giorni introdotto un tool che permettere di disconoscere i links verso il proprio sito.

Ma perché dovremmo disconoscere dei links che puntano ad un nostro sito?

Facciamo un passo indietro. E’ cosa nota da parte di tutti i webmaster che uno dei numerosi parametri che Google analizza per determinare l’ordine con il quale i siti vengono mostrati nelle pagine di ricerca è proprio il numero dei links esterni che puntano al nostro sito. Ma i links per essere utili al posizionamento del nostro sito devono provenire da siti di qualità, con più alto possibile page rank e non essere ritenuti da Google come links acquistati in quantità o comunque fraudolenti.


Qui sta il punto. Se i link non ritenuti genuini e provenienti da siti di qualità possono penalizzare il nostro posizionamento, ecco che può essere il caso che spammers prendano di mira il nostro sito ‘bombardandolo’ di link di questo tipo.
In questo caso Google, tramite Google Webmaster tools, notifica la presenza di links innaturali, ma se non fossimo in grado di intervenire, per esempio perché non otteniamo risposta dal sito che ha prodotto i links, ecco che possiamo utilizzare questo nuovo strumento di Google.

In questa pagina possiamo chiedere a Google di non considerare questi links.

Innanzitutto scegliamo il sito interessato:

Disavow Links
Disavow Links

quindi facciamo l’upload di un file di testo con gli URL che vogliamo disconoscere.
Occorre indicare un URL per riga.

Se volessimo escludere un intero sito, dovremo scrivere:

domain:baddomain.com

Se volessimo escludere solo alcune pagine scriveremo:

http://www.baddomain.com/page1.html
naturalmente indicando il nome del dominio interessato al posto di baddomain.com ed il vero nome della pagina al posto di page1.html.

Per maggiori e più dettagliate informazioni si può fare riferimento a questa pagina del supporto tecnico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.