Youtube: in arrivo i canali a pagamento.

Presto Youtube potrebbe essere a pagamento. Certo resterà una piattaforma liberamente fruibile, ma alcuni canali sono destinati a diventare accessibili solo a fronte di un abbonamento. Secondo quanto riportato da stampa autorevolo, Youtube si starebbe preparando quindi a lanciare alcuni canali a pagamento.
Non si hanno notizie precise sui tempi del lancio della piattaforma Youtube a pagamento, ma i rumors dicono che avverrà entro quest’anno probabilmente già prima della fine del secondo trimestre di quest’anno.


 

[ad code=5]

Quanti e quali saranno? Parrebbe che Youtube sia in contattato con un piccolo numero di produttori video selezionati tra quelle compagnie che già in passato hanno dato dimostrazione di avere un seguito molto importante e costante. Avrebbe così offerto loro la possibilità di creare dei canali il cui accesso sia consentito solo dietro pagamento di un abbonamento (si parla di cifre che non dovrebbero superare i 5 dollari al mese).
La domanda che sorge però naturale è se sarà veramente possibile creare dei canali di contenuti talmente appetibili da attirare abbonamenti quando comunque l’offerta della rete e dei video free è e resterà quasi illimitata. la risposta sta probabilmente in un progetto più a media scadenza che dovrebbe vedere questi canali offrire non solo video a tema, ma soprattutto eventi live trasformando la piattaforma a pagamento in una specie di web pay-tv.

One thought on “Youtube: in arrivo i canali a pagamento.”

  1. Credo che in realtà ci saranno canali differenti, uno principale gratuito, e uno alternativo a pagamento. Credo che YouTube farà un po’ come Google con AdWords. Da una parte ha lasciato i risultati organici e gratuito, dall’altra ha introdotto gli annunci a pagamento. Speriamo che vada in questo modo.

    Comunque grazie per l’articolo e le informazioni che hai condiviso. A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.