Google celebra il 50° paese in Street View.

StreetView
Che stiate pianificando una vacanza estiva per visitare Roma o esplorando i potenziali quartieri per un eventuale trasloco, Street View offre accesso immediato ai luoghi che si desidera vedere anche senza uscire di casa. Google ha lanciato Street View nel 2007 in cinque città degli Stati Uniti per darci quello che hanno chiamato un’esperienza “feet on the ground (piedi per terra)” e da allora hanno continuato a sviluppare il programma per renderlo più completo, accurato e utile per tutti.
Adesso sono stati raggiunti i 50 Paesi coperti da Street View con il lancio in Ungheria e in Lesotho ed inoltre viene estesa in modo significativo la copertura in altre località in tutto il mondo tra cui Polonia e Romania. Questo è anche il più grande singolo aggiornamento di immagini di Street View mai fatto, con quasi 350.000 chilometri di strade in 14 paesitra tra nuovi inserimenti ed aggiornamenti. Ora si può fare una passeggiata virtuale attraverso il centro storico di Budapest, lungo il Danubio (il fiume che divide in due la città). Si può vedere il palazzo del Parlamento ungherese o il famoso Ponte delle Catene.

[ad code=5]

Altri tesori ungheresi da scoprire sono il bagno termale Széchenyi, le più grandi terme curative in Europa, così come le meraviglie del Castello di Buda.
Il Lesotho, un’enclave circondata dal Sud Africa, è l’unico stato indipendente che si trova interamente 1.000 metri o più sopra il livello del mare. Potete esplorare quel territorio montuoso attraverso alcune delle immagini catturate dalle auto di Street View, tra le strade tortuose e i laghi.
Altre attrazioni includono la Chiesa Evangelica di Lesotho, che è una delle più antiche chiese protestanti dell’Africa, fondata nel 1833 da missionari provenienti da Parigi, o la tradizionale architettura in Nkesi, Maseru.

Google sta anche aggiornando e ampliando la copertura di Street View esistente in Francia, Italia, Polonia, Romania, Russia, Singapore e Thailandia. E sono state aggiunte, utilizzando la tecnologia Street View Trike, nuove immagini di una serie di luoghi pittoreschi quali il Pena National Palace in Portogallo, il tempio di Hong Kong Sha Tin Che Kung o il Castello di Kilkenny in Irlanda.

Con i progressi fatti negli ultimi sei anni si può viaggiare virtualmente dall’Antartide all’Australia, dalla Corea del Sud al Sud Africa, dalle cime innevate dell’Everest alla Grande Barriera Corallina; in totale è possibile navigare per più di 5 milioni di chilometri di mondo, senza mai uscire di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *