Tag: tutorial

Javascript e Ajax per aggiornare una pagina senza ricaricarla.

La velocità di esecuzione dei nostri scripts è sempre più importante per la fruizione dei servizi offerti ed inoltre influisce anche sui parametri di indicizzazione di Google.
Di conseguenza se la normale interazione dell’utente costringe lo script ad accedere al database per aggiornare una parte della pagina, poter aggiornare senza ricaricare l’intera pagina diventa assai utile. Un esempio classico è quando abbiamo un form di selezione dati che devono poi essere elencati all’interno della stessa pagina. Anziché usare ‘action’ nel form per far ricaricare la pagina php si può usare uno script php separato che carica i dati dal nostro database inserendo nella pagina una chiamata Ajax allo stesso script.
Vediamo come possono essere usati Javascript e Ajax in un esempio come quello indicato precedentemente.

Continua a leggere…

Ottenere media info di un file video con php

Chiunque voglia informazioni relative ad un file video, sa che con il programma open source Mediainfo può ottenere tutte le informazioni relative al formato video, risoluzione, codec ecc. e così analogamente tutte le informazioni relative alle tracce audio.

Tuttavia se volete determinare queste informazioni all’interno di una vostra applicazione, è necessario ricorrere ad una libreria specifica per il linguaggio scelto. Qui vi descriviamo una soluzione PHP che utilizza la libreria di classi GetID3. Sul sito web trovate tutte le specifiche e la descrizione delle potenzialità di questa libreria relativamente ai formati audio e video riconosciuti.

La prima operazione da compiere è ovviamente scaricare la libreria ed includere la cartella ‘getid3’ con tutti i moduli nella vostra applicazione php. L’esempio che vi forniamo in questa pagina è relativo alle informazioni di un file video di formato mkv.

Continua a leggere…

Il menu START di Windows 10 non funziona? Ecco cosa fare.

E’ capitato a tanti ed è capitato anche a me. Diciamo subito che non è colpa vostra, di qualche manovra sbagliata o di qualche programma malevolo. E’ un bug di Windows che Microsoft non ha ancora risolto o per lo meno non viene risolto dagli aggiornamenti al momento forniti.

Così capita che improvvisamente ci siano alune cose che non funzionano più:
1) Il menu Start non si apre. Il bottone Start non funziona ne cliccando col tasto sinistro né col tasto destro.
2) Cliccando col tasto destro in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni non succede nulla.
3) Cliccando col tasto destro sulle icone ancorate nella barra delle applicazioni il menu contestuale non si apre.
4) Anche l’icona delle notifiche in basso a destra sulla barra delle applicazioni non funziona. Anche se ci sono notifiche da mostrare la finestra non si apre.
Continua a leggere…

Corso PHP: 13 – Funzioni predefinite (Parte 3^)

print_r Stampa varie informazioni relative alla variabile.

Uso:

bool print_r (mixed $expression [, bool $return ])

print_r () stampa delle informazioni sul contenuto di una variabile.
Si hanno due comportamenti differenti a seconda del valore di $return:

  • $return = FALSE (default): l’output della funzione viene portato a video come specificato più sotto. In questo caso print_r() restituisce TRUE se è andata a buon fine e FALSE in caso contrario.
  • $return = TRUE: la funzione restituisce le informazioni sulla variabile senza portarle a video (vedi esempi).

Vediamo come viene restituito l’output:

  • Se la variabile è una stringa od un numero, intero o decimale, viene portato in output il valore della variabile.
  • Se la variabile contiene un array i valori vengono portati in output evidenziando le chiavi ed i relativi valori.

Continua a leggere…

Corso PHP: 2. Installiamo Xampp

La necessità di poter disegnare il nostro sito usando strumenti dinamici lato server come e MySQL ci obbliga a costruire un ambiente di test sul nostro PC che possa funzionare esattamente come il server su cui andremo ad installare il nostro sito. Lo strumento che abbiamo scelto noi è Xampp un ambiente comprensivo di e MySQL di facilissima installazione e soprattutto open source. Altre possibilità sono WAMP and MAMP.

Servirà poi un editor di testo.

Dimenticarsi tutti gli editors come Word che introducono caratteri speciali ed utilizzare quindi un banale Notepad oppure editors specializzati come TopStyle, Eclipse PDT o NetBeans.

Ma vediamo innanzitutto come installare Xampp.
Per prima cosa occorre scaricarlo da sito http://www.apachefriends.org/it/xampp.html dove potrete scegliere la versione relativa al vostro sistema operativo.

Continua a leggere…

Corso PHP: 1. INTRODUZIONE

PHP 5.3Le prime domande che ci si pone quando si affronta lo studio di un nuovo strumento sono: che cos’è, perché usarlo e quali caratteristiche ha rispetto ad altri strumenti e solo successivamente, se riteniamo che sia la scelta giusta si entrerà nei dettagli dello strumento.

Per introdurre quindi il corso PHP, quindi ci sembra doveroso iniziare col rispondere a queste domande.

Che cosa è PHP?
PHP è definibile come un linguaggio di programmazione utilizzato per lo sviluppo di siti ed applicazioni web.
Fu sviluppato nel lontano 1995 da tal Rasmus Lerdorf che scrisse uno script in Perl/CGI per contare i visitatori di una pagina e lo chiamò Personal Home Page, da cui l’acronimo PHP. L’enorme successo lo spinse a sviluppare il linguaggio che due anni dopo, abbandonata la descrizione di Personal Home Page, fu definito come acronimo di Hypertext Preprocessor.

Continua a leggere…

Il posizionamento dei blocchi con html e css

Torniamo sull’argomento del posizionamento dei blocchi <div> in una pagina html, perché è particolarmente sentito. Una volta un layout veniva disegnato facendo ricorso alle tabelle. Adesso con i css tutto è diventato estremamente più potente ed abbiamo strumenti prima assolutamente impensabili. Peccato che con le tabelle tutto fosse anche assolutamente semplice. Oggi, volete due blocchi con la stessa altezza ed allineati orizzontalmente e sotto di essi altri due con le stesse caratteristiche? Benvenuti all’inferno.

Ci è stato insegnato che i <div> sono elementi che per default si posizionano verticalmente così come i <p>, <ul> ecc. e quindi se vogliamo un immagine affiancata ad un altro blocco possiamo, per esempio, utilizzare la proprietà float: per posizionare l’immagine.

Quindi pensiamo di posizionare nella pagina un’immagine afiancata dalla sua descrizione e in una riga successiva un’altra immagine anch’essa affiancata dalla propria descrizione.