Tag: web

Menu contestuale (tasto destro del mouse) personalizzato con javascript

Nella realizzazione di una pagina web, soprattutto se si tratta di un’applicazione, può essere molto utile richiamare delle funzioni specifiche usando il menu contestuale.

Normalmente nella pagina in qualunque punto si clicchi col tasto destro del mouse verrà attivato il menu contestuale di default del browser. Ma se noi vogliamo che, cliccando col tasto destro del mouse, si attivi un menu contestuale con funzioni personalizzate e specifiche della nostra applicazione, ecco che ci viene in aiuto javascript.

Di per sé la personalizzazione del menu contestuale non è un’operazione particolarmente complicata. Se cercate su internet potrete certamente trovare soluzioni persino sin troppo sofisticate, ma che risolvono sempre e solo il problema generale: un menu contestuale personalizzato per l’intera pagina oppure specifico per una zona della pagina. Bene, direte questo basta, perché se ho bisogno di voci diverse in aree diverse, basterà duplicare il codice relativo alle diverse zone. Ma se non sapete quanti siano gli elementi sui quali il tasto destro del mouse deve presentare un menu personalizzato che agisca specificatamente su quell’elemento e non su altri? A titolo di esempio, se abbiamo una galleria di immagini che varia nel numero a seconda della pagina e, se per esempio nel menu contestuale vogliamo voci tipo ‘Cancella questa immagine’, come possiamo scrivere una routine che funzioni indipendentemente dal numero delle immagini?
Esempio di menu contestuale per aggiungere, modificare o cancellare un immagine (indipendentemente dal numero di immagini caricate nella pagina)

Continua a leggere…

Javascript e Ajax per aggiornare una pagina senza ricaricarla.

La velocità di esecuzione dei nostri scripts è sempre più importante per la fruizione dei servizi offerti ed inoltre influisce anche sui parametri di indicizzazione di Google.
Di conseguenza se la normale interazione dell’utente costringe lo script ad accedere al database per aggiornare una parte della pagina, poter aggiornare senza ricaricare l’intera pagina diventa assai utile. Un esempio classico è quando abbiamo un form di selezione dati che devono poi essere elencati all’interno della stessa pagina. Anziché usare ‘action’ nel form per far ricaricare la pagina php si può usare uno script php separato che carica i dati dal nostro database inserendo nella pagina una chiamata Ajax allo stesso script.
Vediamo come possono essere usati Javascript e Ajax in un esempio come quello indicato precedentemente.

Continua a leggere…

Ottenere media info di un file video con php

Chiunque voglia informazioni relative ad un file video, sa che con il programma open source Mediainfo può ottenere tutte le informazioni relative al formato video, risoluzione, codec ecc. e così analogamente tutte le informazioni relative alle tracce audio.

Tuttavia se volete determinare queste informazioni all’interno di una vostra applicazione, è necessario ricorrere ad una libreria specifica per il linguaggio scelto. Qui vi descriviamo una soluzione PHP che utilizza la libreria di classi GetID3. Sul sito web trovate tutte le specifiche e la descrizione delle potenzialità di questa libreria relativamente ai formati audio e video riconosciuti.

La prima operazione da compiere è ovviamente scaricare la libreria ed includere la cartella ‘getid3’ con tutti i moduli nella vostra applicazione php. L’esempio che vi forniamo in questa pagina è relativo alle informazioni di un file video di formato mkv.

Continua a leggere…

15 tools di sviluppo applicazioni database

Inizialmente il web era popolato da siti con solo pagine statiche, e successivamente si è arricchito di tecnologie di sviluppo web come i linguaggi di scripting. Ora, queste tecnologie hanno avuto una significativa evoluzione e tra questi tools possiamo includere API, framework di sviluppo web, piattaforme di lavoro on-line, Marketplace e software-as-a-service. Inoltre, i costruttori di app online stanno dando agli utenti la possibilità di creare i propri strumenti di lavoro. Aziende di tutte le dimensioni, in particolare le piccole e medie imprese, hanno ora accesso immediato alle applicazioni web a prezzi accessibili e personalizzabili per aumentare la loro produttività e la redditività.

Oggi diverse aziende sono ancora alla ricerca di applicazioni online specifiche per il loro business. Abbiamo quindi pensato di elencare qui di seguito alcune piattaforme di sviluppo e database on-line tra le più affermate e affidabili, anche se la scelta va poi sempre fatta in relazione alle necessità, al budget e al tipo di assistenza che si ritiene necessaria.
Continua a leggere…

Google Chrome tips

Nella infinita battaglia per il predominio nel campo dei browsers i dati parlano chiaro. Google Chrome ha il 73.7 % del mercato per W3Schools ed il 56.43% per Net Applications, mentre il secondo in graduatoria è Firefox col 15.5 % per W3Schools, molto distante da Chrome quindi ed ancor più lo sono IE e Safari. Trascurabili gli altri.
Questi numeri ci dicono in maniera inconfutabile che la snellezza e la velocità di Chrome hanno definitivamente vinto la battaglia e, a giudicare dai trend, probabilmente il primato è destinato a consolidarsi.
Proviamo quindi a descrivere alcuni comandi e a svelare qualche curiosità sull’utilizzo di Chrome (ma alcuni comandi sono validi anche per altri browsers) che magari non tutti conoscono.
In questa prima parte vi proponiamo la tabella completa dei comandi a tastiera previsti in Chrome. Se volete salvare la tabella trovate il file qui.
Nel prossimo articolo continueremo con altri tips relativi all’utilizzo di questo browser.
Continua a leggere…

La guerra di Google contro i siti che ospitano malware

Google ha recentemente annunciato che i siti che violano ripetutamente le politiche di navigazione sicura di Google saranno classificati come recidivi.
Alla base della modifica c’è la considerazione che un piccolo numero di siti web in realtà intraprende azioni correttive dopo che Google ha mostrato avvisi sulle loro pagine per avvertire i visitatori che si tratta di siti dannosi. Tuttavia, in genere questi tornano a violare le politiche di navigazione sicura dopo che il processo di verifica di Google ha appurato che siano diventati siti sicuri e rimosso quindi gli avvertimenti.
Da qui sorge la necessità di un giro di vite.
Continua a leggere…

Corso PHP: 24.3 – Accedere a MySQL da PHP (Parte 5^)

24.3.4  Eliminazione records del database

Continuamo il nostro corso PHP vedendo come eliminare dei records dal database.

Il comando da usare per eliminare un record dal database è DELETE.
La sintassi che troverete sul manuale è la seguente:

DELETE [LOW_PRIORITY] [QUICK] [IGNORE] FROM tbl_name
[PARTITION (partition_name,...)]
[WHERE where_condition]
[ORDER BY ...]
[LIMIT row_count]

Anche in questo caso tuttavia il più delle volte si userà solo la forma semplificata:

DELETE FROM tbl_name
WHERE nome_colonna = valore

Continua a leggere…